GIOCA!

SCEGLI I TUOI WRESTLER

  • Days
  • Hours
  • Minutes
  • Seconds

ISCRIVITI GRATIS: iscriviti utilizzando la tua e-mail, scegli i tuoi wrestler e partecipa al campionato di fantawrestling!!!

Report tratto dal sito vwegame.com e integrato con i punti del fantawrestling VWEGame.com

WWE 2024 - EP. 2024 - CLASH AT THE CASTLE (2024-06-15)

Arena: OVO Hydro
Città: Glasgow
Stato: -
Nazione: Scotland

MATCH: AJ STYLES VS CODY RHODES (C)

Note: I Quit match for the Undisputed WWE Championship

Dopo la fase iniziale di studio, con tanto di deciso scambio di colpi e tecniche, Rhodes spedisce fuori ring il rivale, prende da sotto il ring un tavolo, lo apre posizionandolo a bordoring, poi va da Styles e lo suona come una zampogna, anzi, visto che siamo in Scozia, come una cornamusa. Rhodes prosegue l'azione anche in mezzo al pubblico. Poi i due vanno a darsele brevemente anche nel backstage. Campione e sfidante ritornano quindi sul quadrato, dove Rhodes inizia a lavorare duramente alle articolazioni basse del Phenomenal One. Fuori ring, Ushigoroshi di Styles direttamente sul tavolo di commento, seguito da una Brainbuster, sempre sul tavolo di commento. Styles battibecca con Mama Rhodes in prima fila, beccandosi pure dello "stron*o". Rhodes inizia a sanguinare alla fronte (Moxley is not impressed). Ushigoroshi di Styles, ma questa volta sul quadrato. Fase dell'incontro decisamente favorevole allo sfidante. Styles riprova la Styles Clash dagli scaloni che ha fatto nascere questa rivalità, ma Rhodes dimostra di avere fatto i compiti a casa, ribaltandola. Ma basta una DDT ben piazzata da Styles per spegnere momentaneamente la fiamma di Rhodes. Styles incastra quindi una sedia al collo di Rhodes, colpendola poi con un Knee Drop. Styles prende una kendo stick ed inizia a percuotere ripetutamente il campione. Styles quindi va di cinturate sulla schiena di Rhodes in versione somarello. Intanto, il pubblico scozzese non sta zitto un momento. Styles prende un sacchettino, lo svuota e dentro ci sono delle manette, mettendole a Rhodes e poi percuotendolo con una kendo stick. Altro battibecco tra Styles e Mama Rhodes, con Styles che si becca una tripletta di schiaffazzi. Styles prende una sedia e si dirige furente verso la signora, per poi cambiare idea e colpendo invece il figlio sul quadrato. Styles si arrotola una catena attorno al polso, tenta il Phenomenal Forearm, salta sulle corde, ma Rhodes gli scaglia violentemente addosso una sedia e di perfetta ma dolorosa carambola, Styles atterra fuori ring direttamente sul tavolo. Rhodes trova magicamente le chiavi delle manette e si libera, utilizzando poi una parte di essa per colpire Styles che nel mentre era ritornato sul quadrato, aprendogli anche una ferita sull'arcata sopraccigliare. Cody Cutter e poi CrossRhodes. Anche una seconda. Anche una terza, ma direttamente sopra ad una sedia. E questa volta le manette le usa Rhodes, ammanettando Styles alle corde e percuotendolo con una sedia. Quindi Rhodes prende gli scaloni, ritorna sul ring, li alza sopra di sè per scagliarli contro uno Styles spaventatissimo all'angolo, ma quest'ultimo dice "I Quit!". Il campione conferma. A fine match però, Rhodes glieli lancia lo stesso contro. Grande contesa, finale molto meno. Rhodes ritorna verso il backstage, ma la Bloodline l'aggredisce. Arrivano Kevin Owens e Randy Orton a salvare Rhodes, che si unisce al rissone. La Bloodline batte in ritirata.

AJ Styles (-36,00)
Cody Rhodes (49,50)
Kevin Owens (2,25)
Randy Orton (2,25)
Solo Sikoa (2,25)
Tama Tonga (2,25)
Tanga Loa (2,25)

MATCH: A.FYRE&I.DAWN VS S.BASZLER&Z.STARK VS B.BELAIR&J.CARGILL (C)

Note: Triple Threat match for the WWE Women's Tag Team Championship

Dopo la consueta fase iniziale di studio a tre, nella quale la Belair fa la parte del leone occupandosi di entrambe le avversarie, cambiano le tre protagoniste iniziali, con la Cargill che fa esattamente come la sua compagna, malmenando le due rivali. Le due campionesse fanno praticamente quello che vogliono, mostrando una decisa dominanza su entrambe le coppie avversarie, tanto che i due tag team fanno una sorta di time out fuori ring parlando tra loro ed i risultati si fanno vedere immediatamente, con la Belair lanciata contro il ring post e la Cargill che subisce un doppio Suplex fuori dal quadrato e poi anche una Meteora dall'apron da parte della Dawn. Sembra più di assistere ad un 4-on-2 Handicap match. Ma ecco che l'alleanza tra le sfidanti finisce, con la Baszler e la Stark che prendono il comando del match. Entra però Alba Fyre e le cose girano decisamente in favore delle ragazze di casa. La Baszler e la Stark interrompono questa fase. Tower of Doom della Dawn. Rinviene la Belair, rifilando un Superplex sulla Stark rimasta seduta sul paletto. Tutte giù per terra. Tag per la Cargill, che fa lo sfondone, scivolando goffamente sulle corde provando una tecnica in Springboard (mammamia....). Rifila qualche Spinebuster, ma poco dopo viene chiusa dalla Baszler nella Kirifuda Clutch, venendo poi salvata giusto in tempo da un 450° Splash della Belair sulla Baszler. Le campionesse vanno con la loro combo DDT+Wheelbarrow Suplex sulla Baszler, ma la Dawn sorprende la Cargill con un German Suplex, con la Belair che viene trattenuta sull'apron dalla Fyre, la Dawn va a schienare la Baszler, con le ragazze scozzesi che, in meno di un mese, passano dal catering ai titoli di coppia. Match mediocre e meno parlo delle attuali qualità in ring della Cargill, meglio è.

Alba Fyre (33,75)
Bianca Belair (-15,75)
Isla Dawn (38,25)
Jade Cargill (-20,25)
Shayna Baszler (-13,50)
Zoey Stark (-13,50)

MATCH: CHAD GABLE (W/ALPHA ACADEMY) VS SAMI ZAYN (C)

Note: Intercontinental Championship match

Prima del match, nuovo, minaccioso messaggio di Uncle Howdy, avvisandoci che il massacro sta per arrivare. Dopo la fase iniziale di studio, il primo a prendere il controllo della contesa è Gable, che lavora duramente al braccio dell'avversario. Reazione di Zayn con un paio di gomitate volanti, una Top Rope Clothesline ed un Arabian Press. Tenta poi un volo dal paletto, ma venendo intercettato da Gable con un Dropkick. Michinoku Driver di Zayn, schienamento, ma niente da fare. Powerbomb e poi Diving Headbutt di Gable, schienamento, ma anche qui, niente da fare. Scambio di German Suplex, che termina con un Half & Half Suplex di Zayn, che prova lo schienamento, ma è solo conto di 2. Scambio di Crossface, poi Ankle Lock di Gable, ma Zayn si salva. Gable esce fuori ring, prende e consegna alla Dupri la cintura, cenno di Gable come a far partire un piano pre-organizzato. Mette Zayn alle corde, distrae l'arbitro, la Dupri va per colpire Zayn con la cintura, ma alla fine desiste. Gable fa il cazziatone alla Dupri sull'apron, Zayn tenta l'Helluvakick, Gable si toglie, Zayn si ferma all'ultimo prima di colpire la Dupri e Gable ne approfitta connettendo il Chaos Theory, ma niente da fare. Gable esce fuori ring facendosi minaccioso con la ragazza, ma Otis non ci sta e si mette di mezzo tra Gable e la Dupri, facendo il muso duro. Zayn va di Somersault Plancha, ma prende invece Otis. Diving Moonsault di Gable dal ring post esterno su Zayn ed Otis. Gable ci riprova dal paletto nel quadrato, ma atterra in piedi, Exploder Suplex di Zayn contro l'angolo. Carica l'Helluvakick, ma Gable si rotola fuori ring. Zayn lo segue, ma Gable lo chiude nell'ennesima Ankle Lock di serata. Zayn si libera con un gioco di leve, facendolo impattare con un chop block sulla gamba dolorante della Dupri (che ci mette mezz'ora per ricordarsi che deve apparire dolorante, pensando più al cappello peloso che le è volato via dalla testa). Otis si fa minaccioso, con Gable che si rifugia nel quadrato. Otis, ancora combattuto, non sa se colpire Zayn, ma vedendo la Dupri in difficoltà, lascia perdere, la prende a braccio e se ne va, lasciando Gable smoccolare alla grande verso di lui. Helluvakick su Gable e Zayn mantiene.

Chad Gable (-18,00)
Otis (9,00)
Sami Zayn (31,50)

MATCH: PIPER NIVEN (W/CHELSEA GREEN) VS BAYLEY (C)

Note: WWE Women's Championship match

Durante la fase iniziale di studio, la Green cerca di sgambettare Bayley, non ce la fa, beccandosi una pedata sulla mano. La Green protesta vibratamente con l'arbitro, addirittura strattonandolo e per tutta risposta, viene espulsa. Bayley sembra prendere il comando di questa fase, ma la Niven la manda a sbattere col braccio contro le corde. Cannonball della Niven dall'apron. Nel quadrato, Back Senton della ragazza di casa. Avalanche e poi colpi all'angolo della Niven, che domina questa fase. La Niven riporta Bayley nel quadrato direttamente con un Suplex. Satellite DDT di Bayley e poi Suicide Dive. La Niven prova a ribattere, ma alla fine si becca prima un Elbow drop alla base del collo appesa alle corde e poi una strana Rolling Senton dal paletto. Diving Elbow Drop di Bayley, schienamento, ma niente da fare. Bayley carica all'angolo, ma si becca la Samoa Joe Uranage da parte della Niven. Back Senton della Niven, schienamento, niente da fare. La ragazza di casa sale sulla seconda corda, ma Bayley la raggiunge e le rifila un Super Hugplex. Intanto, Chelsea Green ritorna all'assalto mascherandosi da luchadora, distraendo l'arbitro da un conteggio. Bayley le rifila una Baseball Slide e poi la lancia contro le barricate. Nel quadrato, Bayley tenta la Rose Plant, evitata dalla Niven, che va quindi con un Michinoku Driver, che non basta però ad un conto di 3. La Niven tenta una Vader Bomb, respinta, andando poi a segno con una Spinning Sideslam fuori ring. Nel quadrato, Back Senton a vuoto della Niven. Altro tentativo a vuoto di Rose Plant da parte di Bayley e Headbutt della Niven. Improvviso Crucifix Driver di Bayley, con la campionessa che conferma.

Bayley (36,00)
Chelsea Green (-2,25)
Piper Niven (-22,50)

*** MAIN EVENT ***

MATCH: DREW MCINTYRE VS DAMIAN PRIEST (C)

Note: World Heavyweight Championship match - Judgment Day is banned from ringside

McIntyre parte forte, andando di bracci tesi e di Somersault Plancha. Pronta reazione del campione, che prima spedisce l'avversario a sbattere contro il ring post e poi contro le barricate. Fase di back and forth, chiusa da una Spinebuster di McIntyre, che gli vale solo un conto di 2. Leaping Flatliner e poi Broken Arrow di Priest, anche qui, solo per un conto di 2. Michinoku Driver di McIntyre, solo 2. Roundkick di Priest su McIntyre sull'apron, poi il campione tenta una Second Rope Somersault Plancha, ma rimane incastrato pericolosamente con la caviglia tra le corde, con McIntyre che non ne approfitta a dovere, prendendosela piuttosto col suo "amico" Cole al commento. Priest viene riportato con la forza dentro al quadrato. Braccio teso di Priest, che tenta la South of Heaven, respinta, Future Shock DDT di McIntyre, schienamento, ma niente da fare. Crucifix Bomb di Priest ed anche qui, niente da fare. Duro scambio di colpi, Falling Neckbreaker di McIntyre e tutti giù per terra. Lo scozzese tenta la Claymore, ma Priest non è nato ieri e rotola astutamente fuori ring. McIntyre lo segue, Glasgow Kiss a segno e poi, Claymore connessa, con Priest che abbatte le barricate del time keeper. Lo scozzese ributta Priest nel quadrato, carica ancora la Claymore, parte, ma alla fine si becca la South of Heaven, conteggio, niente da fare. Super Huracanrana da parte di un sempre zoppicante Priest. Claymore outtanowhere di McIntyre, ma anche qui, niente da fare. McIntyre cinge Priest, lo fa indietreggiare verso l'angolo, con l'arbitro che è costretto a saltare fuori dal ring attraverso le corde, diventando zoppicante anche lui. Prova a rientrare, nel mentre McIntyre sguscia via da un caricamento, spinge via Priest, ma lo manda a sbattere contro l'arbitro sull'apron che provava a rientrare, col giudice di gara che vola via, andando dritto ad incocciare contro le barricate. McIntyre ritenta la Claymore, ma tramutata invece in una Powerbomb da Priest. Terza Claymore di serata per McIntyre, ma l'arbitro è nel mondo dei sogni a bordoring. McIntyre chiama a gran voce un altro arbitro, schiena Priest, il nuovo arbitro arriva, fa l'1, fa il 2....ma improvvisamente si blocca! E' CM Punk!!! McIntyre va per strozzarlo, ma si becca un calcio al palo della luce da parte di Punk! (ripetetemi ancora una volta la favoletta di Punk come il face della storia....). Punk si mette a bordoring ad osservare, nel mentre l'arbitro magicamente rinviene, ritorna nel quadrato. South of Heaven di Priest ed il campione conferma. Intanto Punk viene festeggiato dagli unici tre tifosi felici di vederlo (che penso non se la passeranno molto bene fuori dall'arena), con un altro che invece, al contrario, si avvicina al felice gruppetto facendo prima "No" col ditone e poi indicare Punk dicendogliene quattro con faccia molto incacchiata. Per questo PPV è tutto.

CM Punk (6,00)
Damian Priest (48,00)
Drew McIntyre (-24,00)

Report a cura di: Broken Kurt

VISITA IL NOSTRO FORUM UFFICIALE: